Golfo del Tigullio da Santa Margherita Ligure a Portofino

Golfo del Tigullio da Santa Margherita Ligure a Portofino

1822
0
SHARE
Baia del porticciolo di Portofino in inverno

Questa volta vi guidiamo lungo l’itinerario da Santa Margherita Ligure a Portofino, una passeggiata che permette di godersi il paesaggio fra terra e mare del Golfo del Tigullio, territorio compreso fra Rapallo e Portofino. La Liguria si presta al trekking, perché le strade sono spesso strette e tortuose e nel periodo primavera-estate sono intasate dal traffico automobilistico.

Panorama Golfo del Tigullio in inverno
Golfo del Tigullio panorama

L’itinerario che vi proponiamo è fattibile in una giornata. Noi lo abbiamo programmato ‘fuori stagione’ e quindi i tempi si sono accorciati, ma se viene fatto in estate consente di godersi anche un bel bagno in mare e una ‘rosolata’ al sole. La base è stata Santa Margherita Ligure, dove prima di partire abbiamo fatto scorta alimentare al Panificio Pinamonti, in Via dell’Arco 24 (MAPPA). Da provare la classica focaccia genovese da portare via e la focaccia al formaggio da gustare calda in loco.

Panificio Pinamonti a Santa Margherita Ligure
Panificio Pinamonti

Prima di partire ci siamo muniti anche di biglietto del bus per il ritorno, al costo di Euro 1,80 e valido 100 minuti. La passeggiata è lunga circa 5,3 km e si sviluppa sul lungomare della Strada Statale 227, in piano. Arrivati a Paraggi conviene lasciare la Statale, perché finisce il marciapiede, e prendere il percorso pedonale a mezza costa fra lecci e castagni. Da qui potete ammirare scorci davvero unici.

Percorso pedonale per Portofino da Paraggi
Pedonale per Portofino

Eccoci arrivati a Portofino. La località più modaiola e in della Liguria è spettrale. Molti esercizi riaprono a marzo. Il tipo di clientela che approda a Portofino permette ai negozi di fare la stagione da aprile a ottobre e di vivere alla grande. La piazzetta antistante al porto è presidiata dalle grandi firme. Il luogo è bellissimo, da cartolina, ma ha ormai pochissimo di vero. Decidiamo di salire alla chiesetta di San Giorgio, dove la terrazza panoramica offre una vista invidiabile, e poi proseguiamo la passeggiata fino al Castello Brown e al Faro.

Castello Brown a Portofino veduta dal basso
Castello Brown

Sarebbe l’ora giusta per un caffè. L’unico esercizio commerciale aperto è il Bar Gelateria Mariuccia in piazzetta. Sono le 16. Entriamo e nessuno ci ricambia il saluto. Al bancone decidono che è l’ora di chiudere e parlando fra di sé stabiliscono di serrare l’ingresso a metà, senza curarsi della clientela esterna e interna. La scortesia ci induce a girare i tacchi e a uscire. La nomea di maleducazione di questo locale valica i confini territoriali e parlandone a Santa Margherita Ligure ci confermano che il saluto è un optional, solitamente riservato ai proprietari di yacht estivi…

Portofino panorama da San Giorgio
Portofino panorama da San Giorgio

Non prendiamo nemmeno il bus, perché la frequenza invernale si aggira dai 40 minuti feriali ai 60 minuti festivi e i pochi che abbiamo visto passare erano completi. Ci aspettano altri 5,3 km per il ritorno. Per fortuna la natura ha benedetto il Golfo del Tigullio e l’aria ricca di salsedine, con i colori del cielo scuro alternato a sprazzi di sole, ci riconciliano con il mondo.

Giro effettuato sabato 13 febbraio 2016
GIUDIZIO: La media è fra i pieni voti delle bellezze naturali e la scarsa accoglienza trovata a Portofino, nonostante fosse il sabato del weekend di San Valentino
CUCCHIAI DI MIELE 3 su 5

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY